Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Intervento dell’Italia al Consiglio Diritti Umani sulla situazione nella Repubblica Democratica del Congo

Data:

22/03/2021


Intervento dell’Italia al Consiglio Diritti Umani sulla situazione nella Repubblica Democratica del Congo

In occasione del suo intervento al Consiglio Diritti Umani, il Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a Ginevra, Amb. Gian Lorenzo Cornado, ha dichiarato che “l’Italia farà tutto il possibile, con il sostegno delle autorità congolesi, per chiarire le circostanze che, esattamente un mese fa, hanno portato alla tragica morte” dell’Ambasciatore Luca Attanasio e del Carabiniere Vittorio Iacovacci. L’Ambasciatore Cornado ha quindi ribadito che “l’Italia condanna fermamente l’ignobile attacco a seguito del quale hanno perso la vita due servitori dello Stato che erano una risorsa preziosa per il nostro Paese e l’autista del Programma Alimentare Mondiale, Mustapha Milambo”.

L’intervento dell’Italia si è tenuto nell’ambito del Dialogo interattivo sui diritti umani nella Repubblica Democratica del Congo, nel quadro della 46a sessione del Consiglio Diritti Umani. Nel riferirsi in particolare alle province orientali della RDC, colpite da crisi umanitarie e attraversate da scontri militari ed interetnici, l’Amb. Cornado ha sottolineato che l’Italia segue da vicino l’evoluzione della situazione e lavora strettamente con le Nazioni Unite e con l’Unione Europea, al fine di promuovere soluzioni inclusive per il ritorno alla stabilità, per il rafforzamento della governance democratica e per il rispetto dei diritti umani.

Attraverso la Cooperazione allo Sviluppo, ha ricordato il nostro Rappresentante Permanente, l’Italia ha finanziato nel corso degli anni diversi progetti nella regione, principalmente nei settori della salute, dell’igiene e della protezione dell’infanzia. “Le Presidenze italiana del G20 e quella della RDC dell’Unione Africana offriranno l’occasione per accrescere l’attenzione dedicata all’Africa, in particolare alla regione dei Grandi Laghi”, ha proseguito l’Amb. Cornado, concludendo che “siamo pronti ad accogliere al vertice del G20 a Roma, in ottobre, il Presidente Tshisekedi, di cui sosteniamo l’impegno per la pacificazione delle province orientali”.

Clicca qui per leggere il testo integrale.

Per vedere il video dell'intervento clicca sul banner a destra (scorri il video fino a: 1h e 04m)


941