Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Intervento dell’Italia in occasione del Dibattito Generale sugli organi e sui meccanismi dei diritti umani, nel corso della 49esima sessione del Consiglio Diritti Umani

Data:

24/03/2022


Intervento dell’Italia in occasione del Dibattito Generale sugli organi e sui meccanismi dei diritti umani, nel corso della 49esima sessione del Consiglio Diritti Umani

Il Coordinatore del settore diritti umani della RappresentanzaPermanente d’Italia presso le Nazioni Unite e le altre Organizzazioni Internazionali a Ginevra, Consigliere Daniele Borrelli, è intervenuto oggi nel Dibattito Generale sugli organi e sui meccanismi dei diritti umani, nel quadro della 49esima sessione del Consiglio Diritti Umani.

Il Consigliere Borrelli ha riaffermato l’impegno dell’Italia nellacooperazione con gli organi e con i meccanismi dei diritti umani, incluse le cosiddette “Procedure Speciali”, nonché il sostegno al ruolo essenziale dei difensori dei diritti umani, al loro lavoro e alla loro partecipazione alle attività del Consiglio, condannando ogni forma di rappresaglia nei loro confronti.

L’Italia ha accolto con favore il rapporto relativo alla terza sessione del Forum su Diritti Umani, Democrazia e Stato di Diritto, valorizzandone il focus sui temi della parità di accesso alla giustizia e dell’inclusione, i quali sono alla base di sistemi di governance fondati sui diritti umani, sulla democrazia e sullo stato di diritto.

A tal proposito, il Consigliere Borrelli ha ricordato che, a livello nazionale, in linea con l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, e in particolare con l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile numero 16, l’Italia ha individuato nell’inclusione sociale uno degli assi strategici del suo Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Egli ha poi dichiarato che, a livello internazionale, l’Italia promuove e sostiene i processi di giustizia di transizione, contribuendo a ridurre le cause profonde delle crisi e rafforzando la resilienza delle popolazioni e dei sistemi locali.

Il Consigliere Borrelli ha concluso il suo intervento sottolineando che, nell’ambito dell’attuale Presidenza del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, l’Italia è impegnata per il rafforzamentodell’inclusione sociale e della resilienza, anche attraverso la tuteladei diritti e la valorizzazione del ruolo delle donne e dei giovani.

Leggi l’intervento integrale.


1103