Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Intervento dell’Italia in occasione del Dialogo interattivo con l’Esperta Indipendente sul godimento di tutti i diritti umani da parte delle persone anziane, nell’ambito della 51ma sessione del Consiglio Diritti Umani

Data:

19/09/2022


Intervento dell’Italia in occasione del Dialogo interattivo con l’Esperta Indipendente sul godimento di tutti i diritti umani da parte delle persone anziane, nell’ambito della 51ma sessione del Consiglio Diritti Umani

Il Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite e le altre Organizzazioni Internazionali a Ginevra, Gian Lorenzo Cornado, è intervenuto oggi nell’ambito del Dialogo interattivo con l’Esperta Indipendente sul godimento di tutti i diritti umani da parte delle persone anziane, Claudia Mahler, nel quadro della 51ma sessione del Consiglio Diritti Umani.

“Attribuiamo massima importanza al pieno godimento dei diritti umani da parte delle persone anziane e riconosciamo il loro contributo sostanziale per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite”, ha affermato l’Ambasciatore Cornado, sottolineando la rilevanza della loro partecipazione attiva e significativa nella società, in linea con il principio “Leave No One Behind”.

Il Rappresentante Permanente ha inoltre ricordato che lo scorso giugno l’Italia ha ospitato a Roma la quinta Conferenza Ministeriale sull’Invecchiamento della Commissione Economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE) e ha ricordato come la “Dichiarazione di Roma” abbia ribadito l’impegno a realizzare la Strategia Regionale per l’Attuazione in ambito europeo del Piano d’Azione Internazionale di Madrid sull’Invecchiamento.

L’Ambasciatore Cornado ha infine confermato l’impegno dell’Italia a combattere gli stereotipi, i pregiudizi e le discriminazioni basati sull’età in tutte le sfere della società, nonché a prevenire qualsiasi violazione dei diritti umani nei confronti delle persone anziane, incluse quelle che si trovano in situazione di privazione della loro libertà.

Leggi l’intervento integrale qui


1157