Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Conferenza NU per il Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD)

 

Conferenza NU per il Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD)

Storia, mandato e obiettivi principali:  Istituita nel 1964, la Conferenza delle NU per il Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD), con sede centrale a Ginevra ed uffici a New York e Addis Abeba, promuove lo sviluppo e l'integrazione dei Paesi in Via di Sviluppo nell'economia e nel commercio mondiale. Attualmente i paesi membri dell’UNCTAD sono 194 e l’organizzazione svolge il suo mandato, stabilito ed aggiornato in occasione delle Conferenze Ministeriali a cadenza quadriennale (l’ultima, presieduta da Barbados, si è tenuta in formato virtuale dal 3 al 7 ottobre 2021) attraverso tre funzioni principali:


• costituire un foro di dibattito tra governi ed esperti del settore finalizzato alla creazione del consenso;
• promuovere ricerche, analisi politiche e raccolta dati;
• fornire assistenza tecnica ai PVS, con particolare attenzione ai Paesi Meno Avanzati e alle Economie in Transizione, anche in collaborazione con altre organizzazioni e Paesi donatori.


L’Organizzazione dedica prioritaria attenzione alla ricerca di soluzioni efficaci per favorire lo sviluppo dei Paesi in via di sviluppo e di quelli meno avanzati attraverso il commercio, assicurando loro la necessaria assistenza per migliorare gli standard di vita attraverso l’accesso a commercio, investimenti, finanziamenti e tecnologie, orientandosi verso modelli economici di crescita equi e sostenibili sul piano economico, sociale ed ambientale, con particolare attenzione all’Africa e al settore agricolo e delle materie prime. Tra le principali attività, finalizzate al perseguimento del proprio mandato e degli Obiettivi del Millennio figurano: la cooperazione Sud-Sud e la collaborazione e l’integrazione regionale; l’ottimizzazione dei finanziamenti per lo sviluppo; le politiche di riduzione e gestione del debito; il ruolo del commercio a favore dello sviluppo sostenibile; la sicurezza alimentare e energetica; la riduzione della povertà. Più in generale, le questioni incluse nell’agenda dell’Organizzazione riguardano la Globalizzazione, le strategie di sviluppo, il commercio di beni e servizi, investimenti e sviluppo di imprese, tecnologia ed innovazione, la logistica nel settore commerciale e lo sviluppo delle risorse umane.


Partecipazione italiana: L’Italia, in quanto importante contribuente delle Nazioni Unite partecipa e sostiene le attività dell’Organizzazione, concentrando la propria azione sull’elaborazione delle politiche in coordinamento con i Paesi dell’Unione Europea, favorendo il dialogo e il consenso, promuovendo la trasparenza dei bilanci e l’efficienza della gestione.


Nel 2011 il Governo italiano ha contribuito in particolare al finanziamento del programma DMFAS, dedicato al miglioramento della gestione del debito pubblico dei PVS.

Segretario Generale: dal 13 settembre 2021, la costaricense Rebeca Grynspan è l’ottavo Segretario Generale dell’UNCTAD, prima donna e prima centroamericana alla guida dell’Organizzazione.Sito WEB: https://unctad.org 

Lavorare all’UNCTAD: Per informazioni su vacancies ed opportunità lavorative all’UNCTAD, si rimanda al sito delle Nazioni Unite UN Careers UN Careers 


524