Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

OMPI. L’Italia deposita lo strumento di ratifica dell’Atto di Ginevra dell’Accordo dell’Aja, sulla registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali

OMPI ratifica 2

Il 14 dicembre 2023 il Rappresentante Permanente presso le Nazioni Unite e le altre Organizzazioni Internazionali a Ginevra, Ambasciatore Vincenzo Grassi, ha consegnato al Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI), Daren Tang, lo strumento di ratifica dell’Atto di Ginevra dell’Accordo dell’Aja, concernente la registrazione internazionale dei disegni e modelli industriali, fatto a Ginevra il 2 luglio 1999, e ratificato dall’Italia con legge 22 settembre 2023, n. 141.
L’adozione della legge comporta la modifica dell’articolo 155 del Codice della proprietà industriale, relativo al deposito delle domande internazionali di disegni e modelli.
A seguito della ratifica, il titolare italiano di un disegno o di un modello industriale può ottenere protezione nei 96 Stati parti del trattato con una sola domanda internazionale, presentata in un singolo ufficio e soggetta ad un’unica imposta.
L’Atto di Ginevra riveste una particolare importanza per l’Italia, tra i leader mondiali per numero di richieste di registrazione di disegni e modelli industriali.