Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Intervento del Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli in occasione del Dibattito annuale sui diritti delle persone con disabilità, nell’ambito della 55ma sessione del Consiglio Diritti Umani

Ministra Locatelli 4

Il Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli è intervenuta oggi con un video-messaggio al Dibattito annuale sui diritti delle persone con disabilità, nel quadro della 55ma sessione del Consiglio Diritti Umani.

La partecipazione del Ministro rappresenta una ulteriore conferma dei fruttuosi rapporti tra l’Italia e l’Ufficio dell’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, Volker Türk, che in occasione di una visita a Roma nel gennaio scorso aveva manifestato direttamente al Ministro Locatelli il forte apprezzamento per il modello italiano in materia di disabilità e per gli ulteriori impegni assunti dal nostro Paese nel quadro del 75mo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Nel suo intervento il Ministro Locatelli ha evidenziato che “l’Italia ha avviato un importante processo di riforma in materia di disabilità” e che è necessario un cambio di passo nel processo di attuazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, dando concreta applicazione al “diritto di tutti alla piena partecipazione alla vita civile, sociale e politica” a livello globale.

Ella ha inoltre rimarcato che “è giunto il momento per un salto di qualità in termini di inclusione”, attraverso la “valorizzazione delle persone, sostenendo le abilità ed i talenti di ciascuno, investendo in ogni individuo ed offrendo a tutti delle opportunità”.

Il Ministro ha poi sottolineato che bisogna “cominciare a superare l’estrema frammentazione tra politiche sanitarie, socio-sanitarie e sociali”, aggiungendo che l’Italia intende seguire questo approccio “soprattutto grazie all’introduzione di uno strumento denominato “Progetto di vita”, che consentirà l’attivazione di misure personalizzate e servizi basati sulle aspirazioni e sulle preferenze di ciascun individuo”.

Nel quadro del forte impegno dell’Italia in materia di diritti delle persone con disabilità, sul piano sia interno che internazionale, durante la Presidenza italiana del 2024 verrà organizzata per la prima volta, nell’ottobre prossimo in Umbria, una riunione ministeriale G7 sul tema “Inclusione e Disabilità”.

 

Leggi l’intervento completo.